PCT - Comunicazione dalla Corte d’Appello: errore di sistema segnalato con messaggio "atto non conforme alle specifiche"

 

È pervenuta in data odierna dalla Corte d’Appello di Torino, in materia di depositi PCT, la seguente comunicazione urgente:

 

Segnaliamo che in fase di deposito degli atti, nei giorni passati e nei prossimi, è possibile che la PEC contenente l'"esito controlli automatici" restituisca il seguente errore:

"NOME FILE: DatiAtto.xml.p7m

Atto non conforme alle specifiche. In attesa di conferma da parte della cancelleria:

l'atto verrà comunque accettato non è necessario effettuare nuovamente il deposito".

 

L'errore non è classificato come "fatal" e non inficia quindi il deposito (anche in considerazione del fatto che il deposito non dovrebbe essere rifiutato, conformemente a quanto previsto dalle circolari ministeriali del 28 ottobre 2014 e 23 ottobre 2015).

 

L’errore è determinato dall'aggiornamento delle specifiche tecniche sul deposito degli atti da parte della DGSIA (la notizia è reperibile a questo url: http://pst.giustizia.it/PST/it/pst_3_1.wp?previousPage=pst_3&contentId=NEW5269) e verrà risolto solo con l'aggiornamento, da parte delle software house che sviluppano i software lato Avvocato, del sistema utilizzato per il deposito degli atti telematici.

Ove il sistema dovesse generare l’errore nei termini sopra riportati, non è necessario allarmarsi perché il deposito si è comunque perfezionato.

Si invitano i Referenti dei Consigli degli Ordini del distretto alla massima diffusione del presente messaggio ai propri iscritti.

Si ringrazia per l’attenzione e la disponibilità.


Dott.ssa Valentina Giardiello

Funzionario Giudiziario
Corte d'Appello Torino
Responsabile Ufficio PCT