Depositi telematici: comunicazione del CISIA

Risulta da una comunicazione del CISIA che sino al 4 di luglio, data della prossima applicazione delle patch ai sistemi del civile, alcuni depositi telematici di parte potrebbero risultare in errore non fatale (“pallino rosso”) a causa del formato dell’allegato di tipo “Ricevuta Telematica” inserito nel deposito.

L’errore, così come verificabile dalla funzione “Eventi File” del SICID/SIECIC, è il seguente:

Documento XML non valido: Contenuto non valido trovato per l'elemento 'pay_i:commissioniApplicatePSP', nessun elemento figlio atteso. 

Gli Avvocati otterranno una ricevuta dei controlli automatici contenente i seguenti dati

> Codice esito: -1.

> Descrizione esito: --

> Documento XML non valido: Contenuto non valido trovato per l'elemento 'pay_i:commissioniApplicatePSP', nessun elemento figlio atteso., sono necessarie verifiche tecniche da parte dell'ufficio ricevente.

Il CISIA precisa che i depositi vanno comunque accettati dalla cancelleria, in quanto si tratta solo di formato della ricevuta diverso da quello memorizzato nel Gestore Locale che esegue il controllo.

La problematica sarà in ogni caso risolta con la patch di prossima installazione.